60 anni di soluzioni innovative per un settore che all’epoca era ancora agli inizi.

La storia inizia. Gino Donati, allora solo un adolescente ingegnoso, va alle scuole superiori. Si imbatte per la prima volta in una macchina confezionatrice a manovella durante una mostra al Teatro Comunale di Rimini. Il suo vivo interesse e curiosità sono subito chiari. Chiameremo questa, la prima “scintilla”.

1960

Gino entra in contatto con un’azienda di San Giovanni in Marignano operante nel settore del packaging dei film termosaldanti. Ecco che arriva la seconda “scintilla”.

Si trasferisce quindi a Torino e inizia a lavorare come operatore tecnico in un’azienda che si occupa dell’attività di co-packing di diversi prodotti. Questo periodo si rivelerà estremamente utile per acquisire esperienza nel settore.

1962

Gino torna a San Giovanni in Marignano, dove fonda un’azienda e inizia a costruire la sua prima confezionatrice termosaldante, in grado di confezionare diversi prodotti in un design unico semplice e versatile per quel tempo. Da queste caratteristiche nasce il nome “Universal Pack”.

1965

Nell’Italia in pieno “boom” economico nascono le prime macchine Universal Pack. L’innovazione tecnologica continua guidata da Gino Donati inizia: anni di innumerevoli soluzioni premium progettate e costruite per diversi mercati e usi.

1966

La filosofia di Gino è fare in autonomia più cose possibili. Aveva già capito che realizzare internamente i componenti della macchina consente di avere un controllo molto maggiore sulla soluzione che si sta offrendo. È così che è stato costruito il primo impianto di produzione delineando un percorso ben chiaro davanti.

1970

Le macchine Universal Pack sono già diffuse in diversi continenti. Queste soluzioni di confezionamento hanno ottenuto fama mondiale come sinonimo di qualità “Made in Italy”. Gino decide di costruire una nuova fabbrica (1.000 m2) accanto allo stabilimento principale per aumentare la produzione interna di componenti per macchine.

1980

Iniziano ad apparire alcune linee di confezionamento con migliori prestazioni. La sfida principale consiste nell’abbinare la produzione della soluzione di incartonamento alla produzione di 2 macchine a bustina in un sistema completo integrato. Ecco una linea completa con 2 macchine multipista di Universal Pack.

1985

Su richiesta di un produttore di zucchero italiano, Universal Pack costruisce la prima macchina per bustine di zucchero in Italia in grado di stampare in linea la grafica bustina. Una vera e propria innovazione per l’epoca.

1988

La forte domanda di macchine Universal Pack in tutto il mondo porta il Sig. Donati all’espansione della fabbrica degli anni ’80, con altri 2.000 m2.

1993

Con l’avvento dei controlli elettronici, le macchine iniziano a diventare più complesse nella progettazione e nella costruzione, nonché sempre più personalizzate in base alle richieste dei clienti.

2000

Essendo uno dei valori fondamentali dell’azienda, l’innovazione non è solo benvenuta ma continuamente ricercata. Uno dei numerosi brevetti detenuti da Universal Pack è l’uscita sul retro di una macchina stick-pack. Esempio di un modo semplice ma intelligente per migliorare l’ergonomicità di un design.

2006

Pietro Donati, figlio primogenito di Gino, diventa il nuovo CEO di Universal Pack, portando una ventata fresca di innovazione. Infatti, gli anni successivi di ricerca e sviluppo approfondito sono fondamentali per la progettazione e la costruzione di numerose soluzioni innovative.

2010

Questo è un anno di nuove soluzioni dirompenti. Viene costruita la prima Alfa Flexi, la rivoluzione della macchina stick pack così come la conosciamo: versatile, altamente efficiente e costruita in moduli, che consente la produzione di molti formati di stick su una singola macchina.

Un’altra macchina rivoluzionaria, la Theta, viene creata. Con concetto di saldatura innovativo, appositamente progettato per la lavorazione di polveri farmaceutiche sensibili al calore, questa imbustatrice ad alta velocità consente le massime prestazioni in una soluzione modulare affidabile.

2017

In seguito al Covid ed alla crisi globale della logistica, Pietro Donati decide di ampliare la capacità di stoccaggio di Universal Pack con la costruzione di nuovi magazzini verticali automatizzati. L’acquisizione di più componenti in anticipo consente di far fronte alla carenza di componenti in tempi di forte domanda.

2021
Cancel

Mostra dettagli »

TECNICI

I cookie tecnici sono necessari per rendere fruibile il sito web abilitandone funzionalità di base quali la navigazione sulle pagine e l’utilizzo dei servizi presenti, inoltre permettono di ricavare statistiche anonime sulla navigazione. Il sito web non è in grado di funzionare correttamente senza questi cookie.

PREFERENZE

I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione in cui ti trovi.

ANALITICI

I cookie analitici vengono utilizzati per elaborare analisi statistiche aggregate sull’uso e sull’interazione con il sito da parte dell’utente.

PROFILAZIONE

I cookie di profilazione consentono di raccogliere informazioni circa le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione ed elaborare resoconti destinati ad essere utilizzati per campagne pubblicitarie e di marketing mirate.

NON CLASSIFICATI

I cookie non classificati sono i cookie che temporaneamente sono in fase di classificazione.

Chiudi

Cancel

Necessari

Chiudi

Cancel

Statistici

Chiudi

Cancel

Targeting

Chiudi